Approvato il Piano Generale della Mobilità Ciclistica

Ebbene sì, per tutti gli amanti della bicicletta, la data 3 agosto 2022 è e sarà un giorno da ricordare. Il documento inerente alla Mobilità Ciclistica era in attesa dell’ok definitivo della Conferenza Unificata Stato-Regioni e, nel corso della seduta straordinaria del 3 agosto, ha ricevuto il via libera.

Questo Piano costituisce parte integrante del Piano generale dei trasporti e della logistica (PGTL) ed è finalizzato a realizzare il “Sistema Nazionale della Mobilità Ciclistica” (SNMC). Vediamo nel dettaglio in cosa consiste.

Piano Generale della Mobilità Ciclistica: cosa succede adesso?

“La finalità del Piano è quella di rendere, ad ogni livello, la mobilità ciclabile una componente fondamentale del sistema modale sostenibile per l’Italia, con caratteristiche di accessibilità, efficienza trasportistica ed economica, positivo impatto ambientale, strumento ad ampia accessibilità sociale e a basso costo economico”.

Questo è un breve estratto del documento integrale ufficiale del Piano Generale della Mobilità Ciclistica: potete scaricarlo dal link propostovi.

Insomma, il piano prevede la realizzazione di una rete nazionale di percorribilità ciclistica, che consentirà di spostarsi in bicicletta in tutta Italia in modo sicuro e efficiente.

Ha durata triennale 2022-2024 e prevede un finanziamento, già assegnato, pari a 943 milioni di euro, su un valore complessivo di 1,2 miliardi. Sono due, inoltre, i settori di sviluppo della mobilità ciclistica:

  • Ambito urbano e metropolitano.
  • Ambito extra-urbano (provinciale o intercomunale, regionale, nazionale ed europeo).

Su cosa si interverrà nel concreto?

La sicurezza dei ciclisti sarà il punto cardine del Piano: miglioramento della segnaletica, creazione di uno spazio condiviso tra i diversi utenti della strada. Insieme a questi, inevitabile sarà la creazione di percorsi ciclabili nei centri urbani e a livello extraurbano anche per promuovere lo sviluppo turistico dei territori.

Il grande obiettivo

Il grande obiettivo è quello di promuovere un cambio di mentalità sull’uso del mezzo a due ruote. Guardare alle biciclette non solo come veicolo da svago, per il tempo libero, ma come vero e proprio mezzo di trasporto che vada a sostituire le auto e non solo. I benefici dell’uso della bicicletta sono molteplici ma, oltre ad essere un mezzo ecologico e salutare, è anche conveniente, efficiente e sicuro per gli spostamenti delle persone e merci. Basti pensare che in molti paesi europei, le consegne avvengono in cargo bike: i furgoni sono già il passato.

Per arrivare a questo immaginario collettivo, è bene inculcare tale mentalità a partire dagli studenti delle scuole di primo grado arrivando in maniera trasversale a tutti gli strati della popolazione fino a giungere agli operatori economici.

Assistenza gratuita di Donno Bikes

Noi di Donno Bikes, abbiamo in catalogo tantissimi modelli di biciclette che garantiscono la massima sicurezza, in regola secondo il Codice della Strada e adatte a ogni tua esigenza quotidiana. Tutte con modalità di pagamento conveniente!

Affidati alla consulenza di un nostro esperto, totalmente gratuita, che ti aiuterà nella scelta della bici e risponderà a tutti i tuoi dubbi!

Per maggiori informazioni e chiarimenti, puoi contattarci al numero 3757060406.

📞 Vuoi essere contattato da un esperto bici? Clicca qui!