Scopri i 5 migliori esercizi di stretching da fare dopo lunghe pedalate

Uno degli errori più gravi  dopo lunghi percorsi in bicicletta è non dedicarsi allo stretching. Eppure bastano appena pochi minuti per evitare infiammazioni e prevenire il fastidiosissimo mal di schiena da bicicletta.

Ma cos’è in fin dei conti lo stretching? Si tratta di movimenti per l’allungamento e il rilassamento muscolare, da eseguire dopo ogni tipo di sforzo fisico. Lo stretching è utile per eliminare o limitare eventuali traumi muscolari.

Post allenamento in bici: 5 esercizi di stretching da fare per la tua salute

1. Allungamento della schiena

Un esercizio indispensabile per la vostra schiena, una delle zone muscolari più “a rischio” infortunio per un ciclista. L’esercizio consiste nel flettere una gamba e avvicinarla al petto tenendola ferma col braccio opposto. Contemporaneamente allunga l’altro braccio verso l’alto. Importantissimo non staccare mai da terra la zona lombare.

Mantenere la posizione 15 secondi ripetere per entrambe le gambe 2 volte.

2. Esercizio per i polpacci

Parti in piedi e fai un passo indietro con il piede sinistro. Poggia le mani sulla coscia destra e fletti leggermente il ginocchio. Importante avere il tallone ben saldo a terra.

Mantenere la posizione per 5 respiri profondi e poi inverti le gambe.

3. Allargare le spalle

Siediti con le gambe incrociate, schiena dritta e braccia distese in orizzontale. Spingere le braccia indietro il più possibile.

Mantenere la posizione 5 secondi e ripetere 10 volte.

4. Esercizio per quadricipite

La premessa doverosa è che il quadricipite femorale è il muscolo che viene maggiormente coinvolto nell’allenamento del ciclismo. È bene, quindi, sollecitare questo muscolo in fase di stretching.

Da seduto, allunga la gamba all’indietro e porta il tuo busto verso dietro con le mani ben salde a terra, in modo che possano sostenerti bene. Più vai indietro e più sentirai tirare i muscoli del quadricipite.

Non bisogna sentire dolore ma solo tensione. Questo esercizio si può eseguire anche in piedi: basterà flettere una gamba e afferrare il piede avvicinandolo il più possibile al gluteo.

5. Rotazione zona lombare

Stenditi completamente a terra. Fletti una gamba e con il braccio opposto spingi la gamba il più possibile verso terra. Fai attenzione a mantenere le spalle ben appoggiate a terra.

Mantenere la posizione 5 secondi ripetere 3 volte per lato.

📞 Vuoi essere contattato da un esperto bici? Clicca qui!